5 mete per sciare low cost insieme al camper

Lo sci è un sport a cui spesso si rinuncia per l’elevato costo da sostenere nel praticarlo e non mi riferisco all’attrezzatura che può essere noleggiata o acquistata usata, ma al costo del giornaliero, dell’autostrada per raggiungere in luogo e infine il campeggio. Con queste premesse, vi suggerisco 5 località da me provate, per sciare e soggiornare low-cost. Ovvero mettete in tasca tra 15 e 25 euro per un giornaliero e altrettanti per una notte in camper per due persone.

  • Il trittico Cuneese: Monte Pigna (CN), San Giacomo di Roburent (CN) e Viola Saint Gree (CN)

La zona è assolutamente visitabile in un weekend arrivando il venerdi sera oppure i classici “ponti”. Avrete la possibilità di sciare con prezzi che partono a 17 euro per il giornaliero e dormire con 15 euro a notte.

La prima località è Lurisia Monte Pigna che inaugura proprio questa domenica la stagione sciistica offrendo animazione, balli occitani, lo skipass giornaliero 15 euro per gli adulti e 10 per i bambini e polenta a 10 euro.

Per sostare vi consiglio il Camping Bellavita che è aperto tutto l’anno. Nel campeggio troverete bar, market, giochi per bimbi, docce con acqua calda, servizi per handicappati, energia elettrica, internet point. Il tutto per la coppia 22.50 euro + 2,50 per la corrente elettrica.

San Giacomo di Roburent è la seconda località e si  estende tra i pendii del Monte Alpet (1600 m) e il Bric Colmé (1300 m). Offre una buona esposizione al sole, una splendida vista panoramica sulle vallate circostanti e soprattutto 32 km di percorsi innevati, a disposizione di sciatori e snowboarder. Le piste sono aperte tutti i giorni dalle 9 alle 16, con 2 seggiovie, 6 skilift e un tapis roulant. Il costo del giornaliero oscilla tra 17 ai 23 Euro. Per sostare vi consiglio in Camping Yoghi e Bubu che è più grande campeggio del Monregalese ed è immerso nel bosco. Le piste da sci sono raggiungibili a piedi (come vedere dalla foto, sono proprio sopra il camping) e si può sostare con il camper, con la roulottes o anche in chalet in legno. Inoltre, non fatevi scappare l’occasione di cenare nel ristorante “La Tana dell’Orso” all’interno del campeggio. Ne vale la pena per scelta, servizio e qualità del cibo. Il costo a notte è 17 euro più 2,50 energia elettrica

La terza località Viola Saint Gree, si trova nell’Alta Val Mongia, ai piedi del Monte Mindino e ha la particolarità di offrire la vista sul mare: d’altronde in 40 minuti di camper si arriva a Finale Ligure (SV). Dalla qualche anno la stazione sciistica è stata dotata di una nuova seggiovia biposto San Grato – Pian del Bal che porta alle piste per lo sci alpino di differenti difficoltà: una nera di 1,6 km, teatro per il gigante dei Campionati Italiani Assoluti, una rossa di 2,0 km e una blu di 4,0 km.
Un tapis roulant e un baby – park sono destinati ai principianti ed ai piccoli sulla neve. (Il tapis serve anche per lo sci d’erba estivo). Lo scorso anno è stata ricostruita la sciovia Vallone: la stazione di partenza è posta a quota 1.548 m mentre quella di arrivo è posta a 1.745 metri.
Per soggiornare vi consiglio: Camping Cian del Mond, una struttura immersa nel verde ai piedi di un bosco dove si sviluppa un anello di 3 km da percorrere a piedi o in bici. Se vi fermate, preparatevi ad avere come vicini di camper, lepri e tassi e in immancabile profumo di resina. Il costo per due persone e un camper è di 15 euro a notte.

2) BRENTONICO, TRENTINO

Lasciato il Piemonte, ci spostiamo a est sino ad arrivare all’altopiano Brentonico è servito dalle località sciistiche di Polsa e San Valentino (TN). Si tratta delle montagne più meridionali del Trentino, che dal Monte Baldo si inerpicano fino a guardare al lago di Garda.  La località offre ben, 13 impianti di risalita e oltre 40 km di piste di cui 20 per sciatori avanzati. Sistemi di innevamento artificiale e impianti di risalita recentissimi.  Il costo del giornaliero (acquistabile anche online) è di 23 Euro infra-settimanali e di 27 ai weekend.  (info su www.brentonicoski.com). Vi consiglio di soggiornare al Camping Polsa che è stato da poco ristrutturato e dispone di 240 piazzole con vista panoramica, misurano fino a 50 mq, terreno con fondo erboso pianeggiante, tutte hanno attacco luce, gas in rete, antenna TV, in estate anche attacco acqua fresca e scarico. All’ interno del campeggio si trovano due gruppi di servizi igienici ben attrezzati e dotati di strutture per disabili. Pernottamento per due con camper a partire da 18 euro.

3 ) Cerreto Laghi (RE), Emilia Romagna

Tre seggiovie e uno skilift, 35 cannoni per innevamento programmato e un totale di 13 piste da sci questo è quanto offre Cerreto Laghi, in Emilia Romagna. Due delle piste sono per lo sci di fondo e sono lunghe 5 e 7 km. Il giornaliero parte da €18 nei feriali. Per sostare vi consiglio di percorrere 20 minuti in camper in direzione Reggio Emilia e di fermarvi a Cervarezza Terme di Ventasso, presso il  Camping Le Fonti. Il Campeggio è ombreggiato da Castagni e Faggi secolari, ogni ospite gode di amplissimi spazi, infatti su un’area complessiva di 100.000 mt vi sono 210 piazzole e n. 26 bungalow in affitto, tutto il resto è area comune. Prezzi a partire da 24 euro camper e due adulti.

4) Sirino, (PZ) Basilicata

La Basilicata è situata nel cuore dell’Italia meridionale. Grazie al territorio prevalentemente montuoso (colline e montagne ricoprono il 92% della zona), questa regione in inverno offre tanta neve a basse latitudini e a prezzi vantaggiosi. Il Monte Sirino, a pochi km da Lagonegro, permette di sciare per soli €20 al giorno in un contesto davvero suggestivo a 2000 metri di quota, con piste adatte a sciatori alle prime armi, di livello intermedio o esperti. Per soggiornare potete fermarvi nell’area contrada Montegaldo Lauria (PZ) tel 0973620106 in cui sono ammessi animali

5) Gambarie (RC)

Molti non sanno che in provincia di Reggio Calabria c’è una località estiva ed invernale capace di stupire il visitatore 12 mesi l’anno. Si tratta di Gambarie d’Aspromonte che sorge a 1400 metri e permette di accedere alle piste attraverso due seggiovie biposto: la prima parte dal centro del paese in Piazza Mangera e risale fino alla cima de Monte scirocco, due skilift invece raggiungono Monte Nardello. Il comprensorio offre un totale di circa 10 chilometri di piste innevate fino a tutto il mese di marzo e il giornaliero costa 20 euro. Inoltre, è una delle pochissime località al mondo dove è possibile sciare guardando il mare. Dalle sue piste più in alto è infatti possibile spaziare con lo sguardo dalla costa ionica, alla costa tirrenica fin a Gioia Tauro. Proprio a Gioia Tauro vi consiglio di sostare area sosta Il Noceto. L’area è aperta tutto l’anno e con un servizio a chiamata h24. Ospita sino a 25 camper in piazzole tutte attrezzate con corrente elettrica. Al suo interno c’è una piccola zona ristoro all’ombra di un’enorme pianta e i servizi igienici  destinati anche all’uso invernale. Carico e scarico di ultima generazione, con un’ampia zona di manovra e priva di cattivi odori

In conclusione, un consiglio che vale sempre prima di iniziare una vacanza in una località sciistica: una chiamata all’Azienda di Promozione Turistica di destinazione per conferma dell’apertura degli impianti e delle piste è sempre un’ottima idea per evitare sorprese!

credits : www.gardaconcierge.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *