Terrazza Palestro: intervista a Rosa Ragone

Il primo appuntamento per la rubrica “in rosa” è dedicato a Rosa Ragone, l’anima comunicativa della Terrazza Palestro, uno dei luoghi storici e più cult della città.

Terrazza Palestro è una location per eventi e ristorante che nasce negli anni ‘70 al quarto piano del Centro Svizzero di Milano ma che in passato ha voluto stare in sordina per poi riemergere con successo negli ultimi anni. Si trova in una posizione centrale e si affaccia su una delle aree più belle della città, i Giardini Indro Montanelli. Ve ne avevo già parlato QUI perché durante una serata all’ombra della Madonnina o durante un weekend, vi consiglio di farci tappa (aperitivo o cena). Ho conosciuto proprio durante un aperitivo, Rosa Ragone la responsabile Marketing & Comunicazione, una donna che ha saputo cambiare il volto di un locale molto tradizionale e che ha avuto il coraggio di osare. Ne è nata una chiacchierata informale, ma da cui traspare l’amore per il proprio lavoro e la sua personale passione per i viaggi e la fotografia.

Rosa, come arrivi in Terrazza Palestro?

Approdo nel 2011, dopo un’esperienza in ufficio stampa nel settore nautico e nel marketing di una multinazionale. Quasi per caso ho scoperto questa bellissima location che dopo un cambio di gestione, aveva la necessità di essere rilanciata. Si trattava di una vera e propria sfida per me e di una scommessa per chi mi ha fortemente voluta coinvolgere considerando il fatto di dover lavorare in una realtà diversa e in un settore totalmente nuovo.

Quindi, sei entrata a far parte dello staff e quali cambiamenti hai portato?

Ho puntato sulla promozione attraverso il web e i social e ho proposto iniziative ed eventi che potessero coinvolgere un pubblico più ampio possibile in modo da creare contenuti, rendere più dinamico e interessante l’ambiente senza perdere l’eleganza e l’esclusività. La comunicazione crea movimento, porta nuovi clienti e rafforza il posizionamento. Soprattutto nei momenti difficili è importante rimanere presenti nella mente dei nostri clienti, mantenendo una buona visibilità e trasmettendo stabilità e sicurezza. Credo sia necessario “reinventarsi” ed usare anche un po’ di creatività per rinnovare la nostra immagine e la nostra offerta senza dimenticare la passione per ciò che si fa senza la quale il resto non sarebbe possibile.

La stessa passione che hai per la fotografia?

Si, sono un amante delle arti visive in generale e in particolare della fotografia che unita ai viaggi rappresentano il miglior modo per distrarmi e la miglior tregua per rilassarmi e sfuggire al trambusto quotidiano. La fotografia diventa anche uno stimolo per scoprire il mondo, in vacanza prediligo l’organizzazione “fai da te”, progetto il mio itinerario leggendo guide, riviste e forum legati ai viaggi e mi piace poi scombinare o arricchire i programmi chiacchierando con le persone del posto che sanno sempre darti chicche su cosa fare, dove mangiare o cosa vedere oltre “al turistico”. Tutto diventa così più interessante.

Mentre Rosa, parla siamo seduti in terrazza scaldati da un sole settembrino, ma la domanda sorge spontanea pensando al freddo pungente che ci sarà tra un paio di mesi. Con l’arrivo dell’autunno e nel periodo invernale, la terrazza non sarà usufruibile?

Abbiamo una copertura esterna che garantisce sia il riparto dal sole che soprattutto dalla pioggia. Riuscire ad usufruire della terrazza anche durante un acquazzone è fondamentale oltre che un valore aggiunto per il cliente che non deve preoccuparsi in caso di maltempo. Inoltre i funghi e le lampade riscaldanti rendono vivibile lo spazio all’aperto nelle stagioni intermedie. Quando le temperature si fanno più rigide, lasciamo godere la terrazza ai più temerari! Terrazza Palestro continuerà comunque a vivere anche nella stagione invernale tra pranzi, aperitivi serviti al tavolo e cene nelle eleganti sale interne arredate con legno di ciliegio, linee geometriche e atmosfere rilassate e capaci di ospitare anche eventi privati o aziendali.

Rosa, per la prossima stagione quali novità avere in riservo per la clientela?

Intanto la conclusione della stagione si terrà martedì 3 ottobre con un evento dedicato al pubblico all’insegna del divertimento e della buona musica. Ad animare la serata ci penserà la performance Live della band milanese “The Ghibertins”, gruppo Folk Rock che proporrà un repertorio di grandi classici internazionali riarrangiati nel loro inconfondibile stile: chitarre acustiche e guitar case rigido come percussione. Non mancheranno per l’occasione deliziosi finger food serviti a passaggio e cocktail proposti e mixati ad arte dal bartender. L’11 ottobre la location ospiterà l’evento di apertura di Ristoranti contro la Fame, campagna internazionale a cura di Azione contro la Fame per raccogliere fondi contro la malnutrizione infantile. L’aperitivo solidale prevede la degustazione di 10 finger food e vini abbinati, preparati da 10 rinomati chef milanesi aderenti alla campagna. Il costo dell’aperitivo è di 30€ e il ricavato sarà destinato ai programmi dell’organizzazione umanitaria (prenotazioni su Eventbrite).

Non so voi, ma io sicuramente sarò presente a tutti e due gli eventi!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *