10 consigli per un Natale Ecologico

Dopo i suggerimenti per i regali di Natale, ecco 10 consigli per un Natale ecologico che arrivano da Greenpeace e da me.

Anche a Natale è possibile impegnarsi per rispettare l’ambiente, attraverso semplici abitudini. Ecco alcuni consigli di Greenpeace.

1) Utilizziamo la bici o i mezzi pubblici per lo shopping. Lasciamo a casa l’auto, in particolare se abbiamo un diesel: il biossido di azoto è classificato tra le sostanze certamente cancerogene ed è particolarmente nocivo sui bambini.

2) Compriamo lampade a LED. A parità di illuminazione, con la tecnologia LED si ha un risparmio energetico dal 50 al 80 per cento.

3)Apparecchiamo la tavola delle feste senza impiegare piatti, cannucce, tovaglioli e bicchieri usa e getta. Sono disponibili diverse alternative compostabili.

4) Mettiamo in tavola la sostenibilità. Privilegiamo prodotti provenienti da agricoltura biologica, locali, stagionali e liberi da OGM. Acquistiamo legumi e zafferano dalle terre colpite dal terremoto in
Italia centrale, aiutando così questa parte del Paese a ripartire.

5) Consumiamo il pesce giusto. Impariamo a consumare meno e meglio:evitiamo merluzzo, salmone, gamberi, tonno rosso e pesce spada. Scegliamo il pesce fresco locale che viene offerto dalla piccola pesca
artigianale: fishfinder.greenpeace.it

6) Regaliamo abiti senza sostanze chimiche pericolose. Se scegliamo di regalare un capo d’abbigliamento, orientiamoci su vestiti di seconda mano o abiti in cotone biologico.

7) Acquistiamo meno vestiti. In media, una persona acquista il 60 per cento in più di prodotti d’abbigliamento ogni anno e la loro durata
media si è dimezzata rispetto a 15 anni fa, producendo montagne di rifiuti tessili. Scegliamo capi d’abbigliamento che durino nel tempo e possano essere riparati.

8) Controlliamo che nei bagnoschiuma o altri prodotti di bellezza o per l’igiene personale che regaliamo non ci siano microsfere di plastica (compaiono tra gli ingredienti alla voce Polietilene o Polipropilene)
che vengono inserite per il loro potere abrasivo e poi finiscono per contaminare il mare ed essere ingerite dai pesci che poi arrivano sulla nostra tavola.

.

9) Per i nostri acquisti natalizi portiamo con noi buste e sacchetti riutilizzabili. Meglio prodotti ecosostenibili, facendo attenzione all’imballo. Creiamo i nostri regali utilizzando materiali di recupero e tanta creatività.

10) Questo è l’ultimo consiglio che non viene suggerito da Greenpeace, ma da me. Vivete il territorio intorno alla vostra città. Spesso si percorrono centinaia o migliaia di chilometri cercando un paesaggio o un tramonto particolare, quando basterebbe guardare vicino alla propria casa. L’Italia è uno dei Paesi più belli e completi del mondo. Vivetelo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *