Parco Giardino Sicurtà 2018: storia e eventi

Il Parco Giardino Sigurtà visto con gli scatti di un camperista. Scoprite gli eventi del 2018

Come ogni anno, il mese di Aprile si inaugura la stagione con la fioritura dei Tulipani all’interno del Parco Giardino Sigurtà. Inviato speciale è stato Daniele Basta del Gruppo Camperisti di Facebook “Camperista Libero“, come vi avevo anticipato QUI. Gli scatti sono suoi a me spetta il compito di raccontarvi che cosa è il Parco Giardino Sicurtà, perchè e quando venirci. Seguitemi

Le origini del Parco, sono da ricercarsi durante la dominazione veneziana di Valeggio sul Mincio, quando il patrizio Gerolamo Nicolò Contarini acquistò la proprietà. Era l’inizio del 1400 è l’attività che si svolgeva all’interno del podere chiuso da mura, era prettamente agricola: terre coltivate con foraggi. Da qui il nome di “brolo cinto de mura” dove all’interno esisteva un’area piccola, un geometrico giardino, adiacente alla casa principale, dedicato all’ozio dei nobili. Dopo pochi anni dall’acquisto il patrizio Contarini fece costruire, su un edificio già esistente, una “Domus Magna“, dove il corpo centrale era abitato dalla famiglia Contarini e poi piccole abitazioni destinate ai dipendenti che lavoravano le terre. Nei secoli seguenti la proprietà transitò alla famiglia Guarienti che ne rimase proprietaria per quasi 200 anni, ovvero sino al 1626 per poi passare alla stirpe Maffea. Quest’ultima applicò profondi cambiamenti. Il primo fu la costruzione al posto dell’antica “Domus Magna” di una nobile e maestosa dimora e contemporaneamente la richiesta di attingere acqua dal vicino fiume Mincio. Questo diritto di irrigazione fu un’ulteriore spinta all’ampliamento del piccolo giardino preesistente. Il secondo cambiamento è rappresentato dal Giardino all’inglese di Ippolito Pindemonte. Realizzato grazie al Marchese Antonio Maffei (1759-1836) che influenzato dal poeta Ippolito Piedimonte, decise di trasformare i 22 ettari della proprietà in un giardino romantico all’inglese. Nacque così un bosco in cui venne inserito un tempietto neo-gotico (oggi chiamato Eremo), un Castelletto del medesimo stile e la Grotta, un luogo “semplice, negletto e rustico” perfetto per la conversazione, la lettura e la musica. Nel 1836, alla morte del Marchese Antonio Maffei, l’intera proprietà passò alla figlia Anna, moglie del Conte Filippo Nuvoloni e rimase sotto la famiglia Nuvoloni sino al 1929 quando arrivò il declino con Laura e Francesca, figlie di Giuseppe Nuvoloni primogenito di Anna Maffei, che divisero in due parti la superficie: ciò determinò la rovina di tutto il complesso. Fortunatamente nella primavera del 1941 la proprietà viene acquistata dalla famiglia Sigurtà che attraverso il dottor Giuseppe Carlo Sigurtà, iniziò una grandiosa opera di riqualificazione del parco. Scoprì di avere un antico diritto di prelevare acqua dal fiume Mincio e così  iniziò così la trasformazione delle aride colline moreniche della valle del Mincio, che tornarono ad essere ricoperte di una verde e folto manto erboso. Lentamente si ripresero alcune piante secolari e migliaia di preziosi bossi cresciuti nel sottobosco. Furono ristrutturati anche l’Eremo, il Castelletto e la Grotta Votiva, con lo scopo di conservare comunque la traccia originale di giardino storico ottocentesco tanto amato dal Marchese Maffei. Inoltre il giardino passò da 22 ettari originari sino alle attuali di 60 ettari. Oggi il parco è il mano agli eredi del dottor Sigurtà, Magda e Giuseppe,  che continuano la tradizione di rinnovare e diffondere la conoscenza del Parco. Nel 1990 è stata realizzata la Meridiana Orizzontale, progettata per avere una validità di 26.000 anni e nel 2011, dopo sei anni di costruzioni, è stato inaugurato il Labirinto, un percorso su una superficie di 2500 metri quadrati con ben 1500 esemplari di piante di Tasso. Negli ultimi due anni, ho avuto modo di osservare diverse fioriture, ma quella che mi affascina sempre di più è quella dei tulipani. Con un milione di bulbi “Tulipanomania” è considerata la più importante del Sud Europa . Ci sono oltre 300 varietà di tulipani che il nostro Daniele Basta ha immortalato negli scatti. Ma il parco non ha solo la fioritura di Tulipani, ma un ricchissimo programma di eventi che potete leggere QUI

Io vi consiglio di non perdervi questi:

Rosatrucco per diventare magicamente per un giorno questo fantastico fiore. Domenica 13 maggio!
Gli artisti dell’Italian Body Painting Festival truccheranno i volti di grandi e piccoli. L’attività è gratuita (previo acquisto del biglietto di entrata al Giardino) e si svolgerà dalle 10 alle 18; per partecipare non è necessaria la prenotazione.

Mercoledì 16 maggio 2018, dalle 15 alle 19, la corsa più affascinate del mondo, La Mille Miglia, percorrerà i viali del Parco e i visitatori del Giardino potranno ammirare centinaia di meravigliose auto d’epoca che percorreranno Brescia Roma andata e ritorno.  .

Domenica 27 maggio 2018, nel Parco ci saranno entusiasmanti esibizioni di giocolieri-funamboli, mimo, show acrobatici L’evento è gratuito (previo acquisto del biglietto di entrata al Giardino) e per partecipare non è necessaria la prenotazione.

L’armonia tra corpo e mente praticando Yoga all’interno del Parco, al calar del sole, dalle 19.00 alle 20.15, mercoledì 6, 13, 20, 27 giugno. Laura Orlandi, insegnante di questa disciplina e membro della Federazione Italiana Yoga, guiderà i partecipanti nelle tecniche della pratica orientale.

Domenica 10 giugno 2018, il Parco è dedicato a loro, i bambini! Dalle ore 10 alle 18 i 600.000 metri quadrati del Parco Giardino Sigurtà saranno il teatro dello “Show per i Bambini“.
Tante saranno le esibizioni: dai due spettacoli con pupazzi di gommaspugna “I tre porcellini” e “Lino il topolino coraggioso” proposti dal Centro Teatrale Corniani, allo show di marionette a filo “Il fil’armonico” ad opera del Teatro Tages, dalle esilaranti performance di Claudio Madia, giocoliere, acrobata ed equilibrista ai numeri di Diego Draghi tra giocoleria, magia comica ed equilibrismo.
L’evento è gratuito (previo acquisto del biglietto di entrata al Giardino) e per partecipare non è necessaria la prenotazione.

Dal 16-06-2018 Mostra fotografica: il Parco da ieri ad oggi

Dal 16 giugno, un tuffo nella storia per scoprire le origini del Parco attraverso una mostra fotografica.
La mostra fotografica “Il Parco da ieri ad oggi” sarà in esposizione dal 16 giugno all’11 novembre 2018 nelle sale adiacenti alla Fattoria Didattica.
La mostra è gratuita previo pagamento del biglietto di entrata al Parco.

Domenica 17 giugno 2018 sfida i campioni da tennistavolo.  Saranno presenti: la squadra A1 femminile, prima classificata in nazionale nella stagione 2016/2017, le campionesse paralimpiche Giada Rossi e Michela Brunelli, Marco Rech Daldosso che vanta diversi titoli italiani giovanili, Damiano Seretti, oro nei campionati italiani del 2017, Chiara Colantoni, che ha presenziato molte volte nella nazionale giovanile e una delegazione di atleti cinesi.
L’evento è gratuito, previo acquisto del biglietto di entrata al Parco.

Con l’arrivo della bella stagione, le pecore della Lessinia abitano nella zona agricola del Parco Giardino Sigurtà, cambiano aspetto. Grazie ai tosatori il 24 giugno alla Fattoria Didattica potrete ammirare la tosatura.
L’evento è gratuito (previo acquisto del biglietto di entrata al Giardino) e si svolgerà dalle 11 alle 12.30.

Quale cornice migliore per ascoltare la musica, se non le bellezze naturalistiche del Parco. Si chiama “Stelle della lirica”, in collaborazione con l’associazione Arti e Mestieri Valeggio,  uno degli eventi più prestigiosi del calendario del Parco Giardino Sigurtà. Appuntamento per lunedì 13 agosto 2018, per la nona edizione di questa magica serata che profuma d’estate. Cantanti ed artisti di fama mondiale, accompagnati dall’Orchestra Filarmonica di Verona, allieteranno il pubblico con le arie più conosciute.
Prevendita da luglio presso Pro Loco di Valeggio sul Mincio o sul sito http://www.artiemestierivaleggio.it
Per info: 045 7951880

Vi piacerebbe vivere una giornata da fiaba in uno dei parchi più romantici del mondo? Allora da non perdere domenica 7 ottobre 2018 quando tra i brillanti colori degli aceri giapponesi d’autunno e le tonalità delle piante annuali tornerà al Parco, per il terzo anno consecutivo, “Sfilate di carrozze e balli dell’Ottocento“, l’evento dedicato alle sfilate di meravigliose carrozze e alle gare di eleganza del diciannovesimo secolo, in collaborazione con “Gia – Gruppo Italiano Attacchi”.
Chi entrerà al Parco completamente vestito con abiti ottocenteschi avrà diritto all’entrata gratuita.

Con il camper potete sostare nell’Area Attrezzata Camper Parking Visconteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *