Un giorno nel castello di Lady Caravan

Ho approfittato del porte aperte del 1 e 2 settembre per visitare il centro vendita Fustinoni. Curiosando tra gli accessori, l’officina e i veicoli in esposizione.

L’avevo intervistata già qui Lady Caravan ovvero Cristina Fustinoni, ma in questo caso ho voluto andare oltre, visitare la sua concessionaria e scoprire come si svolge una giornata tipo alla Fustinoni Sport. C’è un non so che di aria di famiglia, sin da quando entro al mattino. Curioso tra gli scaffali tra set di piatti, attacchi per bombole gas, sacchi a pelo e accessori per personalizzare il mio camper…e non solo. Dietro ad una caravan scorgo Cristina che è alle prese con un cliente e quindi non la disturbo, ma in compenso vedo la parete alle sue spalle: ci sono un sacco di modellini in cartone e non di caravan e camper. Davanti alla scrivania ci sono due van e me li guardo e riguardo nel dettaglio. D’altronde sono il fenomeno del momento, i miei genitori ne ebbero uno per 6 anni e quindi conosco bene il prodotto. Mi sposto all’aperto e dopo aver visto il van Knaus SAint & Sinner bicolore bianco e rosso e curioso un po’ tra i veicoli usati: non so voi ma io quando salgo su un camper, la prima cosa che mi colpisce è l’odore. Se le mie narici, sono sentono un buon profumo io scendo e non riesco a farmelo piacere. Tutti i veicoli che vedo sono al coperto ed è inutile dirvi che il mio cuore ha battuto per un compatto sotto i 6 metri in vetroresina. Dalla parte esterna si arriva sotto all’officina e li mi raggiunge Cristina che nel frattempo si è liberata. Mentre parla con me, nulla sfugge al suo controllo e riesce anche rammentare di montare un maxi oblò su una caravan in consegna per il giorno successivo. Mentre la osservo ho come l’impressione che se in futuro dovessi comprare un veicolo, verrei da lei per la sicurezza e l’impegno che mette nell’agire, nel rammentare o nell’affrontare un problema tecnico. Ho contato circa 15 persone, tra officina, vendita e amministrazione. Ognuna con un temperamento forte: Mirko ad esempio, è il venditore di caravan, anzi lui è innamorato della caravan. Sapete quell’amore che riesce a vincere sopra ogni difetto? Ecco lui è così, conosce nei minimi dettagli il mondo della caravan. La stessa passione la ritrovo nella zona del noleggio, perchè oltre a vedere esposti i prezzi dei modelli, trovo anche i pacchetti per il weekend e le mete. Inizia così il mio viaggio tra i concessionari di caravan e camper in Italia. Inizia piacevolmente colpito e come ormai vi ho abituato, quando mi trovo bene ve lo racconto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *