Il Personal-camper: 10 esercizi fisici, da fare utilizzando il camper

Altro che crema sciogli pancia della Wanna Marchi o centinaia di euro in una palestra, il vero personal trainer è il nostro camper. Non ci credete? Seguitemi nelle prossime righe e scoprirete 10 esercizi da fare “con” il camper mirati a mantenervi in forma. Dovete solo dotarvi un comunissimo elastico da palestra e un TRX che trovate in qualsiasi negozio di sportivi. Ad esempio con meno di 30 euro la catena Decathlon, vi offre questo https://www.decathlon.it/cinghie-strap-training-id_8291359.html. Naturalmente ho chiesto aiuto ad un vero Personal Trainer pluriaccreditato, che opera a domicilio e che spiega nei dettagli gli esercizi, come farli e quali muscoli lavorano. Si tratta di Luca Zenari, qui il suo sito www.lucazenari.it dove trovare molti consigli tra cui il Wedding Fitness Plan, ovvero come affrontare il giorno delle nozze in piena forma.

Per tutti gli altri giorni, usate il camper!

Esercizio 1: Trazioni TRX alla scaletta

foto1I muscoli che lavorano sono i dorsali e bicipiti. L’esercizio si svolge distendendo le braccia e poi ritraendole al petto. La difficoltà dell’esercizio è media.  Se si vuole aumentare la difficoltà basta inclinare maggiormente il corpo, avendo l’accortezza di mantenere la tensione delle cinghie.

 Esercizio 2: bacio al camper

foto-16-2foto-16

L’ho voluto chiamare in modo ironico “bacio a camper”, nella realtà con questo esercizio non lavorano le labbra, ma i pettorali. Basta appoggiare i palmi della mani sul cofano, distendere e flettere le braccia.

Esercizio 3: Push Up TRX alla scaletta

foto-3Per questo esercizio si utilizza la scaletta posteriore del camper e si fanno lavorare i muscoli pettorali, spalle e tricipiti. Si compie, inclinando il busto e distendendo completamente le braccia. La difficoltà è media, ma si può aumentarla inclinando il busto

Esercizio 5 Affondo sul gradino

foto-8-4Chi l’avrebbe detto? ll gradino diventa l’attrezzo per i vostri glutei e quadricipiti. Proprio così con l’affondo inverso, lavorano i suddetti muscoli. foto-8-5Da eseguire il movimento è davvero semplice mentre il grado di difficoltà è medio. Questo perché il busto deve stare eretto durante l’esercizio. Partendo con un piede sul gradino come nella foto qui accanto si sale sul gradino come per entrare in camper e si ritorna nella posizione iniziale. Il livello dell’esercizio è medio.

Esercizio 5: burpees con gradino

foto-13Questo esercizio è il più difficile da eseguire e richiede l’uso del gradino del camper. foto-13-1Innanzi tutto il gradino deve essere molto ben ancorato alla struttura perchè dovrà sorreggere il vostro peso completamente e non a gambe alternate come quando si sale e si scende dal veicolo.

I muscoli sollecitati in questo esercizio sono gambe, braccia, busto. Per svolgere l’esercizio si procede per passi: 1) un piegamento sulle braccia 2) un successivo balzo in avanti assumendo la posizione della rana 3) si verticalizza la postura e si salta sul gradino.

foto-13-2foto-13-3

Unendo queste tre fasi, si ottiene un movimento fluido e continuativo

Esercizio 6: bicipite al portabici

Utilizzando l’elastico e fissandolo sul portabici all’altezza della spalla, si procede alla flessione del braccio verso il busto. Il livello si difficoltà per questo esercizio è basso.

foto-20 foto-20-1

Esercizio 7: spalle al portabici

foto-19E’ uno dei classici esercizi che vengono inseriti nelle schede in palestra appena iscritti. Nel nostro camper basta fissare l’elastico al portabici, alzare lentamente e lateralmente le braccia sino all’altezza della spalla. E’ fondamentale per eseguire correttamente l’esercizio, non inarcare la schiena e mantenere i piedi alla distanza di larghezza delle spalle. In questo modo i muscoli coinvolti sono le spalle. Il grado di difficoltà dell’esercizio è basso.

foto-19-1 foto-19-2

Esercizio 8: pettorali al portabici

Si tratta dell’ultimo esercizio da svolgere al portabici abbinato ad un elastico. Fissando quest’ultimo, si procede distendendo le braccia sopra gli occhi. E’ fondamentale non inarcare la schiena e procedere con le gambe leggermente flesse e non unite. La difficoltà dell’esercizio è bassa. foto-17 foto-17-1

Esercizio 9:

Con questo esercizio faticheranno i tricipiti. Occorre utilizzare il gradino di accesso del camper come base dove appoggiare i palmi della mani. Mantenendo la gambe leggermente piegate e in sedere a terra, si procederà ad estendere le braccia sino alla massima estensione per poi ritornare nella posizione iniziale in cui il sedere che tocca a terra. Il livello di difficoltà è medio e se si vuole aumentare la difficoltà, basta posizionare un rialzo sotto i piedi

foto-12-5 foto-12-6

Esercizio 10: Addominali con scaletta

foto-15-2Ed eccoci all’ultimo esercizio, complice la scaletta posteriore che viene utilizzata come una comunissima spalliera. Per svolgere l’esercizio, occorre appendersi alla scaletta e tirare su le gambe a “squadra” ovvero a 90 gradi.foto-15-4

Se desiderate facilitare l’esercizio basta flettere le gambe, raccogliendole al busto

Salone del Camper padiglione 6 (parte terza) Elnagh e Mc Louis

alim0759Se c’è un marchio che rappresenta al meglio il primo approccio al camper è Elnagh. Non tanto per la storia che di per sè è gia un ottimo biglietto da visita, ma per il fatto che ha sempre prodotto prima caravan e ora camper con prezzi popolari e piante popolari. Potrei dire in termini giuridici “prodotti fatti secondo la diligenza del buon padre di famiglia”. Anche per i prodotti presentati a Parma, la filosofia è rimasta la stessa.

alim0746Con una lunghezza di 6,66 metri il T-loft 400 offre tutto il necessario in formato maxi: garage, toilette, cucina e living sono a prova di casa. Saliti a bordo la dinette a destra ospita tranquillamente 6 persone adulte, mentre a sinistra di sviluppa la cucina a L: un vero gioiello  di razionalità con ripiani a scomparsa, cestelli estraibili e tanti cassetti. Alle spalle in maxi frigo e poi si accede attraverso una porta al vano toilette che manco a dirlo ha doccia separata e un enorme armadio. Il tutto ad un prezzo di circa 53.000 euro.

alim0772Fratellino minore per prezzo e ingombri il Baron 54, offre la classica piana di successo con garage posteriore, una dinette per 4 adulti, un vano toilette con lavandino traslabile per facilitare il vano doccia e un matrimoniale posteriore regolabile in altezza.

Chiude la visita nello stand Elnagh i nuovi motorhome I Loft, molto aggressivi nella linea esterna  e curati all’interno. alim0758Personalmente ho scelto di salire sulla versione ILoft 530 che è un veicolo dedicato alla coppia esigente in fatto di spazio e dotazioni. Si tratta di un veicolo lungo 7,40 metri con due letti gemelli posteriori che se uniti si trasformano in un kingsize. Il garage sottostante è ideale per scooter o biciclette elettriche e possiede due accessi laterali. All’interno nella zona anteriore si trova il living con una dinette adatta a 6 adulti e nella zona centrale il locale toilette e la cucina. Superfluo dirvi che sia la cucina sia il bagno hanno dotazioni e misure “casalinghe”.

Quando si presentò sul mercato la Mc Louis, fu considerata la cenerentola dei costruttori, un po’ il brutto anatroccolo che non sarebbe mai diventato cigno. E invece…Oggi il marchio ha tutte e tre le tipologie di Veicoli Ricreazionali in listino e addirittura due versioni di Motorhome. Il punto di forza resta l’ottimo rapporto prezzo-qualità. Ho volutamente scelto tre modelli che rappresentano bene la produzione Mc Luois. alim0782Semintegrale MC 4 74G e Motorhome Nevis 68 propongolo la stessa pianta: Veicoli oltre sette metri con letto centrale posteriore, locale toilette indipendente dalla doccia e soprattutto separabile dalla zona cucina e living che si trova al centro. Quest’ultima a forma di L garantisce ottima versatilità d’uso e ovviamente è dotata di una maxi frigo con congelatore separato. Anteriormente non può mancare una maxi dinette adatta a 6 persone sovrastata da un letto basculante. In tale modo non è difficile capire che si creano due zone notte ben separate garantendo una privacy inusuale. alim0790Si differenziano per la vivibilità nella parte anteriore che solo un motorhome è in grado di offrire, negli arredi e nei rivestimenti. Più conservatore il motorhome con tonalità scure, più frizzate in semintegrale. Chiude la visita nello stand il mansardato  Twid nella versione 22, che è dichiaratamente votato alla famiglia. alim0803La maggiore originalità è nella parte posteriore dove i letti a castello sono anticipati da un piccola dinette, dedicata proprio ai ragazzi e che separata crea una “stanza” dedicata a loro. Al centro l’ampia toilette fronteggiata dalla cucina, per giungere alla dinette e mansarda che ovviamente è sollevabile per poter agevolare il passaggio in cabina.

 

L’altro modo di vivere il campeggio

Un panoramica a chi non vuole rinunciare al campeggio, senza  dover ricorrere alla caravan o al camper. Soluzioni intelligenti, alternative per vivere il mondo della vacanza itinerante con la proprio auto.

Leggi tutto “L’altro modo di vivere il campeggio”

Liberi di riprendersi il proprio tempo e spazio

Liberi.Di viaggiare, di fermarsi a piacere, di mangiare dove e cosa si vuole, di cambiare programmi senza prenotare, senza dover rendere conto a nessuno, senza pagare penali in caso di imprevisti.

Leggi tutto “Liberi di riprendersi il proprio tempo e spazio”

Pane, amore e…orecchini

Chi ha detto che questo blog debba essere solo rivolto agli ometti? In camper ci sono anche le fanciulle! complice una compagna di viaggi, abbiamo deciso di dedicare una serie di articoli agli accessori femminili e maschili che ci accompagnano ogni giorno. Leggi tutto “Pane, amore e…orecchini”