Perchè è il dettaglio che fa la differenza

Vi porto a zonzo per la Fiera di Parma a scoprire quel “dettaglio” che fa la differenza. Piccole e grandi migliorie sui camper

Si sa che è il “dettaglio che fa la differenza“, ci si innamora o disinnamora proprio per quella caratteristica, quel accorgimento o quel particolare che rende il nostro camper unico, diverso o semplicemente comodo. Girando per i padiglioni del Salone del Camper, ecco alcuni dettagli che vi segnalo

CLEVER : Cleverlay 540

In soli 5,41 metri di lunghezza ci sono ben 4 posti letto e pure comodi. Siamo in Casa Clever e riesce a incuriosirmi sotto parecchi aspetti. Innanzi tutto la posizione del frigo in modo tale da non dar fastidio all’interno del corridoio del camper e nel contempo essere comoda anche se si è fuori dal camper. Praticamente ii frigo si trova nel fianco della cucina ed è pure molto capiente. Seguendo la line della cucina, i pensili sono privi di maniglie (nessuna molla che si rompe o maniglia che si incanta) perchè la forma dell’alta è curva e invita la mano senza alcun problema all’apertura o chiusura. Altro dettaglio molto pregevole è la conformazione del divano veramente comoda di forma automobilistica: in pratica non si scivola con la seduta mentre si viaggia!! E infine dove ci sono i letti posteriori alti, i pensili sono sostituiti da comode mensole a ribalta.  Una “genialata” perchè se non si necessita di quello spazio, i piedi o la testa sono più comodi e con più spazio a disposizione

 

PILOTE: Galaxy G740

Ci spostiamo in Francia con il Pilote Galaxy G740 che mostra una grande cura nella realizzazione dei dettagli nei servizi. Il piano cottura e lo schienale sono dello stesso materiale e questo regala un effetto davvero unico e di grande qualità. La superficie ruvida è antimacchia e molto robusta agli urti. Stessa cura la si ritrova nel locale toilette e nella doccia con la colonna attrezzata.   

GLOBECAR: Campscout B

Qui vi porto su un furgonato, quello che per molti sembra essere troppo piccolo e invece Campscout B di Globecar, ha una serie di armadi e di sottomensola, degli di veicoli ben più blasonati e costosi.

 Le sotto mensole sono come “svuotatasche” per i maschietti e piccoli portagioie per le signore.

 

 

Knaus Box Drive

La casa della rondine Knaus stupisce nei dettagli sia con il camper e con la caravan. Il  primo è il van Box Drive, a cominciare dalla tenda cabina che si gonfia con aria e permette un ottimo isolamento della cabina, da freddo e dal caldo. Si monta con un pulsate posto dietro in sedile passeggere. Stessa grande cura è rivolta a chi viaggia nel sedile posteriore perchè privo di tavolo di appoggio.

 

 

 

 

La caravan Deseo è invece innovativa, unica nel suo genere sin dalla sua linea esterna, e dal grande accesso posteriore. L’interno è un concentrato di dettagli, come il sistema di ribaltamento della seduta, la TV a scomparsa e il locale bagno ampio e lineare. Non ultimo una volta sistemato l’arredo si trasforma nel garage per ala vostra moto.

                      

              

MALIBU’ VAN Chaming GT

Malibù è una firma Carthago e lo si nota sin dal primo sguardo. L’elevata qualità visiva si sposa perfettamente con il dettaglio. Guardate come il mobilio è stato raccordato tra la cabina e la cellula, sembra si trovarsi un un motorhome, l’illuminazione divisa per fascia di utilizzo e ancora la cucina: un capolavoro di piccoli dettagli come il copri lavello, diviso in due, una parte capovolta nasconde il tagliere e la stessa diventa un piano di appoggio. Di fronte alla cucina si trova il locale toilette, completamente differente dalle toilette degli altri Van. La porta scorrevole di ingresso, e il WC a scomparsa per lasciare spazio ad una enorme locale doccia.

 

 

 

 

 

POOSL RoadCruiser

Per molti il Van trova il limite nel fatto di non avere un locale toilette ampio e una doccia altrettando comoda. Allo stand Poosl sono stato catturato dal modello RoadCruiser che sfrutta un sistema di porte scorrevoli per creare una doccia e un locale toilette molto ampio. Insomma dimensioni da far concorrenza a veicoli molto più grandi e con tipologia differente

  

 

 

 

T@B

Con la T@b caravan, il motto piccolo, ma geniale, trova la sua massima espressione. Tanti piccoli dettagli che esprimono la creatività e genialità dei progettisti, a cominciare dal puff seduta che nasconde perfettamente il wc portatile, sino ad arrivare ai pensili e ripiani che trovate in ogni angolo per sfruttare al meglio lo spazio. Il tutto con un peso piuma, talmente leggero da essere trainato da una Fiat 500

 

3 pensieri riguardo “Perchè è il dettaglio che fa la differenza”

  1. CIAO ….SN UN NEOFITA DEL CAMPER MA CN VOGLIA INFINITA DI VIAGGIARE. NEL PIANETA CAMPER HO VISTO PREZZI DA 2000 A 200000…. PREMETTO SO CHE IL TOP DI GAMMA SN LAIKA ,HYMER, MA I PREZZI SN PER NOI FUORI PORTATA! SIAMO IO E MIA MOGLIE PERCIO CERCHIAMO UN SEMIINTEGRALE ENTRO I 7 METRI , CN LETTO NAUTICO E DOCCIA SEPARATA,NIENTE BASCULANTE!…… DATO CHE TU SEI SICURAMENTE PIU DENTRO LE TEMATICHE IN QUESTIONE , TI VOLEVO CHIEDERE SU QUALE MARCA PUNTARE RESTANDO DENTRO I 50 MILA…. ABBIAMO VISTO CHAUSSON CHE POTREBBE INTERESSARCI MA VOLEVO UN TUO PARERE SU QUEL CHE RIGUARDA IL METODO DI COSTRUZIONE, IN RELAZIONE ALLA COIBENTAZIONE. SE PUOI SUGRIRCI QUALCHE MARCHIO TI SAREI GRATO…… GRAZIE ALESSAN DRO EANTONELLA

  2. grazie per avermi risposto nn ci speravo….;) diciamo che il nostrro budget e tra i 40/50mila… cn matrimoniale nautico ed uso intenso anche in inverno ….. dunque ritengo che sia importante la coibentazione …. e vista la spesa siamo orientati su un nuovo…diciamo ” giacenza di magazzino ” ma quale marca scegliere per avere un prodotto di qualita ….. e restando su ba se ducato meglio 130 o 150 cv? grazie ancora …..ti seguiamo cn interesse alessandro e antonella

    1. Con un “portafoglio” di 50.000 euro direi che Mc luois MC$ 834 lungo appena 6,49 mt oppure Chausson Titanium 628 mi sembrano, buone alternative. Per il MC luois il 130 cv va benissimo, per lo >chausson forse qualche cavallo in più lo metterei sul piatto della bilancia. Uso invernale? allora di fisso Eberspeacher riscaldatore a gasolio di ultime generazione come prima spesa e ricordate di farvi coibentare i serbatoi delle acque 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *